Docenza

Pannello di gestione della docenza

Insegnamento
Prassi esecutiva e repertori (Oboe propedeutico)  
Docente
Gironi Marco  
Anno accademico
2021/2022  
Obiettivi

TECNICA

Esercizi di base di articolazione, intonazione, dinamica, meccanica, vibrato, intonazione…
Scale e arpeggi
Studi

Conoscenze e abilità da conseguire:
Consolidare la tecnica strumentale
Acquisire una padronanza strumentale adeguata all’esecuzione di repertori scelti.
Eseguire le scale e gli arpeggi (maggiori e minori) con vari schemi ritmici e differenti articolazioni (inclusa la scala cromatica nell’intera estensione dello strumento)
Eseguire studi stilistici di media difficoltà, possibilmente di periodi storici diversi.
Armonizzare la tecnica strumentale alle
finalità espressive
Apprendere le diteggiature di ripiego e dei trilli.

Opere di riferimento
Alfred SOUS, Neue Oboenschule, vol. II, Ed. Peters
Pierre PIERLOT - Raymond NIVERD, Methode de hautbois, Ed. Billaudot (i venti studi finali)
Il docente può fare riferimento a edizioni specifiche e/o a schemi ed esercizi di studio impostati di propria inventiva
Giuseppe PRESTINI, Studi giornalieri, Ed. Bongiovanni
Clemente SALVIANI, Studi per oboe (tratti dal Metodo), vol.
II (quartine), Ed. Ricordi
Apollon Marie-Rose BARRET, Méthode progressif de hautbois (40 Mélodies progressives, 4 Grandes Sonates, 16 Grandes Études, Étude rapsodie), vol. 3, Ed. Leduc


REPERTORIO

Brani di media difficoltà appartenenti a diversi stili Repertorio solistico e cameristico per oboe, acquisita tramite l’ascolto discografico

Conoscenze e abilità da conseguire:
 Eseguire brani scelti dal repertorio originale del proprio strumento e/o adattamenti con accompagnamento di pianoforte, altri strumenti o basi registrate di difficoltà pari o superiore agli studi
stilistici indicati sopra.  Conoscere e realizzare una vasta gamma di segni di fraseggio,
d’indicazioni dinamiche, ritmiche e agogiche dei brani studiati e collocarli nei diversi contesti stilistici.
 Conoscere e realizzare una vasta gamma di abbellimenti e contestualizzarli stilisticamente.
 Eseguire con proprietà stilistica e caratterizzazione espressiva composizioni di diversi periodi storic
 Utilizzare la propria immaginazione e intuizione nella soluzione dei problemi che si incontrano.
 Comunicare in modo efficace le proprie scelte interpretative e fornirne le motivazioni.
 Ascoltare con spirito critico la propria esecuzione.
 Ascoltare incisioni di opere del repertorio solistico e cameristico per oboe.
 Ascoltare interpretazioni delle medesime opere, appartenenti a stili diversi, da parte di diversi esecutori.
 Distinguere le peculiarità del linguaggio musicale nei diversi stili.
 Cogliere le differenze tra interpretazioni diverse della medesima
opera.

Opere di riferimento
Sonate e concerti barocchi di media difficoltà (A. VIVALDI, J.S. BACH, G.Ph. TELEMANN, G.F. HÄNDEL…)
Sonate e concerti di media difficoltà di autori classici, romantici o contemporanei, quali:
Gaetano DONIZETTI, Sonata per oboe e pianoforte
Carl August NIELSEN, Romance and Humoresque per oboe e pianoforte
Gabriel PIERNÉ, Pièce en sol mineur per oboe e pianoforte
Amilcare PONCHIELLI, Concertino Op. 75 per oboe e piano
Nikolay RAKOV, Sonata n° 1 per oboe e pianoforte
Nino ROTA, Elegia per oboe e pianoforte
Jakob Christian WIEDERKEHR, Duo Sonata in mi minore per oboe e pianoforte, Ed. Breitkopf (opp. Ed. Musica Rara)
A discrezione del docente


PRIMA VISTA E TRASPORTO

Lettura estemporanea di brani per oboe solo e/o per due oboi: Leggere a prima vista brani di media difficoltà
Trasportare facili melodie

Opere di riferimento
Lettura di soli e passi orchestrali di facile e/o media difficoltà
Sergio CROZZOLI, Metodo per il trasporto per flauto e oboe: 36 studietti melodici., Ed. Ricordi


IMPROVVISAZIONE

 Improvvisare un periodo musicale di 8 misure e collegarlo ad uno seguente in modo coerente dal punto di vista tematico e armonico.
 Improvvisare un minuetto (forma A-B o A-B-A) o un adagio utilizzando un breve frammento tematico.
Esercitare le attività precedenti in diversi andamenti agogici.
Esercitare le attività precedenti con diverse intensità (piano, forte, crescendo e diminuendo) e in diversi registri (acuto, grave)

Opere di riferimento
Annibale REBAUDENGO, Leggere e improvvisare, Ed. Carisch
Emilio MOLINA, Piano complementario, vol. III e IV, Ed.Real Musical


CONOSCENZA DELLO STRUMENTO E CULTURA RELATIVA:

 Elementari nozioni organologiche.
 Componenti dello strumento.
 Manutenzione dello strumento.
 Principi costruttivi dell’oboe.
 Nozioni di acustica dei tubi sonori; il comportamento dei tubi aperti.
 Storia e repertorio.

Conoscenze e abilità da conseguire:;
 Conoscere le peculiarità organologiche del proprio strumento.
 Distinguere le peculiarità timbriche e strutturali dell’oboe barocco e dell’oboe moderno.
 Conoscere il repertorio principale dello strumento.

Opere di riferimento
La voce “Oboe” dei vari dizionari musicali oppure informazioni reperite da altre fonti bibliografiche.

 
Modalità d'esame

TECNICA
Eseguire scale e arpeggi maggiori e minori in tutte le tonalità, ad estrazione.
Esecuzione di due studi estratti a sorte fra quattro presentati di difficoltà pari o superiore alle raccolte indicate (gli studi devono essere selezionati fra almeno due raccolte differenti).

REPERTORIO:
Esecuzione di due brani appartenenti a diversi periodi storici tratti dal repertorio originale del proprio strumento e/o adattamenti con accompagnamento di pianoforte o altri strumenti o basi registrate (uno dei due brani può essere una composizione per strumento solo) di difficoltà pari o superiore a quanto esercitato nel corrispondente ambito formativo di tecnica strumentale.

PRIMA VISTA E TRASPORTO
Lettura estemporanea di un brano di media difficoltà.
Trasporto di una facile melodia.

IMPROVVISAZIONE:
Improvvisazione di un minuetto, di un preludio o di un adagio a scelta del candidato con utilizzo di un frammento melodico assegnato dalla commissione.

CONOSCENZA DELLO STRUMENTO E CULTURA RELATIVA
La prova si svolge in forma di colloquio e verterà su tutti gli argomenti indicati nel settore “Conoscenze e abilità”.



CRITERI DI VALUTAZIONE
Postura e padronanza della tecnica strumentale
Precisione esecutiva (ritmo, fraseggio, dinamiche)
Consapevolezza interpretativa

 
Periodo
I semestre  
Durata effettiva
25 ore  
Creazione
14/03/2021  
Ultimo aggiornamento
14/03/2021